VIDEO E FOTO AEREE CON DRONI – ANALISI TERRITORIALI

Quando un’Azienda vuole evidenziare le dimensioni o le caratteristiche delle strutture o del territorio, la fotografia aerea è la soluzione ideale. Con le creazioni video aeree si possono creare filmati ad alto impatto scenico molto utili per generare condivisioni nei social e per presentazioni accattivanti sul web e in occasioni fieristiche.
Nelle riprese aeree è fondamentale la perfetta intesa tra fotografo e pilota e l’uso di una strumentazione altamente professionale a garanzia di stabilità e qualità delle immagini. Nuove tecnologie sono oggi al servizio della scienza. Attraverso l’utilizzo dei droni, di particolari strumenti sensoriali e di nuovi professionisti, possiamo oggi fornire analisi territoriali utilissime sopratutto per il settore agricolo e alimentare.

 

 

Viticoltura e Agricoltura di Precisione con il Drone

Operiamo nel settore dei rilevamenti aerei con Droni professionali (APR) di alto livello tecnologico. Con sensori specifici, effettuiamo la raccolta di dati che ci permettono di monitorare le condizioni delle viti e dei terreni, a supporto di interventi mirati e ripetuti nel tempo.

I droni consentono di monitorare dall’alto lo stato di salute delle piante coltivate, permettendo trattamenti localizzati, con notevole risparmio di costi e di sostanze potenzialmente inquinanti.

Noi utilizziamo il sensore termometrico e multispettrale che ci restituiscono dati georeferenziati. Ogni dato viene memorizzato con le coordinate date dal sistema GPS consentendo l’individuazione immediata dell’area di nostro interesse. Questi dati successivamente vengono elaborati da un software che ci fornirà la mappa dettagliata delle criticità delle colture e dei terreni. Avremo così modo di confrontare le mappe delle stesse terre e colture, con dati rilevati dagli stessi sensori, ma con voli effettuati in tempi diversi.

L’utilizzo del drone consente di osservare, documentare e monitorare dall’alto vigneti di tutte le dimensioni ed esposizioni, in breve tempo. L’occhio umano dal basso, tra i filari, non riesce a cogliere in tutta la sua interezza e quantificare, in modo preciso, l’entità dei problemi. Quindi, tutto ciò che il drone vede può essere documentato. Monitorando il vigneto e sovrapponendo i dati raccolti, si può individuare la progressione di malattie della vite e dell’uva, e valutare o guidare l’efficacia di un buon intervento, che potrà essere periodicamente corretto.

I risultati ottenuti dall’utilizzo della tecnologia dei droni e dai sensori applicati, sono estremamente positivi dal punto di vista gestionale in quanto, si riesce a risparmiare il 25 per cento di concime chimico. Anche le risorse idriche possono essere meglio controllate insieme a tutte quelle variabili che creano situazioni critiche che determinano la produttività finale e la vigoria di un vigneto, sempre nel rispetto del territorio circostante.

La viticoltura di precisione consente di assicurare un maggior valore aggiunto alle produzioni enologiche esaltando le caratteristiche, le diversità e le peculiarità delle uve, valori fondamentali e necessari, a supporto delle strategie produttive, che consentono al viticoltore di distinguersi con certificazioni di denominazione, così importanti in ambito commerciale e gestione del proprio business.